Uova di Pasqua: origini e dolci tradizioni

Uovo come simbolo di vita

Fin dall’antichità l’uovo è un simbolo di vita. Segno di rinascita in numerose civiltà, l’abitudine di regalarlo come segno di buon auspicio risale agli antichi persiani per festeggiare l’arrivo della primavera. La nuova stagione venne celebrata con lo stesso costume anche da altri popoli come egizi, cinesi e greci.

L’uovo e la Pasqua

Nel cristianesimo l’idea dell’uovo come simbolo di rinascita viene rielaborato per collegarlo al tema della resurrezione: l’immagine dell’uovo si accosta infatti a quella del sepolcro, uno spazio che contrariamente a quanto si possa aspettare, racchiude la vita.

Ancora oggi nel periodo di Quaresima, le uova non vengono consumate ma messe da parte per la Pasqua. L’uovo sodo viene colorato tradizionalmente di rosso come simbolo della Passione, le prime uova macchiate di rosso risalgono addirittura ai primi cristiani della Mesopotamia.  

Il giorno di Pasqua, in molti riti, si compie la benedizione pubblica delle uova, simbolo di resurrezione e della ciclicità della vita, con la successiva distribuzione.

La decorazione delle uova

Nel Medioevo la diffusione dello scambio di uova pasquali, bollite con foglie o fiori per ottenere una colorazione dorata, sorse probabilmente in Germania. Da qui prese avvio, negli ambienti aristocratici europei, la tradizione di creare uova artificiali rivestite in argento, platino e oro.

Nel 1883 lo zar Alessandro III commissionò all’orafo Peter Carl Fabergé la creazione di un uovo di platino smaltato di bianco che al suo interno conteneva un altro uovo d’oro che a sua volta conteneva una riproduzione della corona imperiale e un pulcino d’oro.  Da qui ebbe inizio la lunga tradizione delle uova Fabergé.

Uovo fabergé

L’uovo di cioccolato

La creazione di uova artificiali divenne sempre più un’abitudine diffusa negli ambienti ricchi e comuni. Da lì il passo all’uovo di Pasqua dolce fu breve.

Alla corte di Luigi XIV il cacao fu un elemento decorativo dell’uovo vero. La passione dell’uovo di Pasqua contagiò i maestri cioccolatieri in tutta Europa consentendo così al nostro protagonista di evolversi: le prime uova di cioccolato (piene) comparvero in Germania e Francia nella prima metà dell’Ottocento in maniera del tutto artigianale. La conoscenza sempre più approfondita delle fave di cacao, la creazione di diverse paste di cioccolato più malleabili associate ai progressi della tecnologia dell’epoca consentirono una lavorazione della materia che portò alla creazione delle uova regalo pasquali da parte del mastro cioccolatiere John Cadbury in Inghilterra alla finedell’Ottocento. Negli anni Venti del Novecento, la torinese Casa Sartorio brevettò uno stampo a cerniera che facilitò la produzione delle uova di cioccolato vuote, da allora l’uovo di Pasqua la diffusione delle uova di cioccolato prese sempre più piede arrivando fino ai giorni nostri.

E tu hai già acquistato l’uovo di Pasqua?

In tutti i nostri punti vendita trovi una selezione delle nostre idee regalo per la prossima Pasqua.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi